Italia

Val Ceno, il regno delle orchidee selvatiche

Val Ceno, il regno delle orchidee selvatiche

Perché questo weekend naturalistico è speciale? 

La Valle del Ceno, in provincia di Parma, prende il nome dal fiume che l’attraversa, il quale nasce dal Monte Penna e confluisce con il Taro all’altezza di Fornovo. Qui zone di natura incontaminata si alternano dolcemente ai campi coltivati e alle testimonianze storiche del passato medievale di questa valle, come piccoli borghi, castelli e antiche ville. Prati sconfinati di piante officinali e fiori coloratissimi lasciano il passo a fitti boschi di querce, frassini, aceri e anche a maestose faggete, dove poter fare lunghe passeggiate ed osservare le bellissime orchidee che caratterizzano il territorio durante la stagione primaverile.

I crinali e le cime più alte ci regalano panorami splendidi e il piacere di lunghe escursioni in ambienti solitari ed intatti. Visiteremo ambienti di bosco e di praterie in quota, pareti rocciose e piccoli calanchi, ambienti umidi e residui di antiche coltivazioni. Vedremo splendidi esempi di architettura spontanea (resti di Città d'Umbrìa, ruderi del Castello di Gravago), caratterizzata dall'impiego sapiente dell'arenaria locale, seguiremo le tracce del piccolo popolo di pelo e di piume, troveremo grandi alberi e fiori sorprendenti.

LE ORCHIDEE

Il periodo scelto è ottimale per osservare le più belle fioriture della flora spontanea appenninica, in particolare impareremo a conoscere molte nostre orchidee spontanee, piccoli ma stupendi e sorprendenti gioielli che nulla hanno da invidiare alle opulente orchidee tropicali. Le nostre orchidee selvatiche fioriscono tra la fine di aprile e la fine di luglio, con un picco nel numero di specie nella seconda metà di giugno. La zona prescelta ospita diverse decine di specie, come la Dactylorhiza incarnata, Epipactis palustris, diverse specie di Ophris come O. apifera e O. insectifera, Orchis purpurea. Vedremo anche la simpaticissima Orchis simia, orchidea i cui fiori sembrano tanti piccoli omini, data la forma molto particolare del labello inferiore.

Non ci limiteremo ad osservare solo le specie vegetali del territorio: Biowatching significa osservare la biodiversità e riconoscere le diverse forme di vita, dai piccoli mammiferi come volpi, lepri, tassi agli uccelli come fagiani, pernici, diverse specie di rapaci fino agli invertebrati come le meravigliose farfalle.

Foto di Carlo Mazzera. 

Ca' d'Alfieri

Ca' d'Alfieri, dove saremo ospitati, è un agriturismo nato nel 2000 come azienda biologica specializzata in agricoltura in serra e a pieno campo. Oggi coltiva oltre 30 varietà di ortaggi biologici e frutta. L'antico casale in pietra è stato ristrutturato secondo i criteri e i materiali della bioedilizia, con particolare attenzione al riutilizzo dei materiali della casa e alla tipologia della zona.

Val Ceno, il regno delle orchidee selvatiche
  • VENERDÌ 19

    Arrivo in struttura e check-in entro le ore 14.30;

    ore 16.00 briefing ed escursione seguendo parte del “Sentiero ritrovato”, recuperato da Luisa e Maurizio di Cà d'Alfieri. Il percorso, facile e rilassante, è ideale per capire questo tipo di ambiente e cominciare a rendersi conto della sua ricchezza e complessità;

    Ore 20.30 cena in agriturismo;

    Ore 21.30 presentazione di Natour Biowatching e proiezione di diapositive riguardanti elementi naturalistici quali habitat, flora e fauna che potranno essere osservati il giorno successivo durante le escursioni previste.

    Foto di Carlo Mazzera. 

  • Val Ceno, il regno delle orchidee selvatiche
  • SABATO 20

    Colazione in agriturismo;

    ore 9.00 partenza per l'escursione a Città d'Umbria. Lasciate le auto nei pressi di una sorgente, si raggiunge uno stagno perenne, ricco di flora e di fauna acquatica (Alisma plantago-aquatica, rane, tritoni, libellule);

    Pranzo al sacco, fornito dall'agriturismo;

    Nel pomeriggio salita alle spettacolari Creste di Gravago e a Monte Barigazzo. Il percorso lungo i sottili crinali delle creste, modellati dall’erosione, offre degli scorci straordinari, forse unici per il nostro Appennino. Continuando oltre le creste in direzione dei prati sommitali, si raggiunge la Chiesa del Barigazzo (abside forse VIII sec.) e proseguendo si arriva alla vetta del monte, (1280 m) che domina la Val Ceno e la Val Pessola;

    Rientro ore 18.30;

    Ore 20.30 cena in albergo.

    Foto di Carlo Mazzera. 

  • Val Ceno, il regno delle orchidee selvatiche
  • DOMENICA 21

    Colazione in agriturismo;

    ore 9.00 partenza dall'agriturismo ed escursione alle cascate della Rosta. Il percorso si infila in una stretta valle, percorsa dal “Rio della Rosta”, un piccolo corso d'acqua che, tagliando le arenarie, forma una serie di splendide cascate, spesso simili a scalinate. La zona è boscosa, con bei castagneti ormai abbandonati ed in via di rinaturalizzazione;

    saluti e partenze per le proprie destinazioni.

    Foto di Carlo Mazzera. 

  • Biowatching e natura
    3 giorni e 2 notti
  • 19/06/20
  • 21/06/20
  • Quota individuale di partecipazione: 240 €

    Sistemazione in singola, supplemento 30 : su richiesta a disponibilità limitata

    Riduzione in camera tripla: 10 € a persona

     

    La quota comprende

    Il trattamento nell'agriturismo Ca' d'Alfieri comprende cene in struttura e pranzi al sacco, inclusi nel prezzo.

    Numero di partecipanti: minimo 8, massimo 20 (variabile in funzione della disponibilità delle stanze. Il programma, inoltre, verrà attuato solo se sarà raggiunto il numero minimo di partecipanti).

    Prenotazioni fino a 15 giorni prima.

    Caparra del 25%.

    La rinuncia è possibile fino a 15 giorni prima dell'inizio del corso. Successive accettazioni su richiesta.

    La sera verranno proiettate immagini di biowatching e dei luoghi da visitare.

    A ogni partecipante verranno regalati i manuali Biowatching o Uccelli del Mediterraneo.

    Le escursioni descritte potrebbero subire variazioni in funzione del meteo e dell’andamento stagionale (per esempio, pioggia, nebbia, etc.).

    Le escursioni previste sono adatte alle famiglie con bambini di età consigliata superiore a 6 anni.

     

    La quota non comprende

    Spostamenti collettivi; noleggio di attrezzature; tutte le altre spese non previste.

    ———————————————————————————————-

    Condizioni di polizza assicurazione medico bagaglio      clicca qui

    Condizione di polizza annullamento viaggio           clicca qui

    Condizioni generali contratto di vendita          clicca qui

    Biowatcher

    Val Ceno, il regno delle orchidee selvatiche Carlo

    Agenzia Riferimento

    WWF TRAVEL 

    Val Ceno, il regno delle orchidee selvatiche

    • Biowatching e natura
    • 3 giorni e 2 notti
  • 19/06/20
  • 21/06/20
  • Info Val Ceno e Bardi

    Perchè viaggiare con noi?

    •  Per scoprire un nuovo modo di vivere la natura
    •  Per aiutare a tutelare la biodiversità dei luoghi
    • Per contribuire a un turismo locale sostenibile

    Val Ceno