Italia

I rapaci nel parco del Beigua

I rapaci nel parco del Beigua

Perché questo weekend è speciale?

Il Parco del Beigua è una delle aree protette più belle della Liguria, famoso per il suo patrimonio geologico tutelato dall'Unesco e per la sua importanza nella migrazione dei rapaci diurni. La sua posizione, così vicina al mare, rappresenta un “collo di bottiglia”, una sorta di strettoia. In questo punto la catena appenninica, che corre per chilometri parallelamente alla costa, si avvicina improvvisamente al mare, raggiungendo la sua distanza minima e determinando, in questo modo, una sorta di canale che concentra gli uccelli migratori in una fascia piuttosto sottile di territorio.

Vivi un’esperienza unica, osservando lo stupendo spettacolo delle migrazioni.  Vieni con noi al parco del Beigua!

In questo week-end ti porteremo a scoprire la varietà di paesaggi mozzafiato in questo luogo tra mare e terra unico al mondo; da immense distese prative con rocce affioranti e campi di pietra (i cosiddetti blockfields) a verdi boschi di faggi e pini, le cui forme sono state modellate dal vento e dalla galaverna invernale. Seguiremo una parte della rotta migratoria lungo l’Alta Via dei Monti Liguri, tra imponenti formazioni di rocce ofiolitiche, frammento di un antico bacino oceanico del Giurassico.

Potrete osservare con i vostri occhi il passaggio dei rapaci migratori, aquile, nibbi, pecchiaioli, falconi e falchetti e decine di altre specie che hanno imparato a sfruttare le correnti di pendio e le correnti termiche per viaggiare “low cost”. Uno di questi è il biancone (Circaetus gallicus), un grande rapace che arriva dall’Africa subsahariana, attraversando questo territorio per andare a nidificare sulle Alpi occidenti, sugli Appennini o altri rilievi del versante tirrenico.

Infine, la sera potrete rilassarvi godendo dei profumi e dei suoni del mare presso l'Hotel Puntabella a Varazze dove alloggeremo.

Foto di Gabriella Motta.

I rapaci nel parco del Beigua
  • SABATO 7

    Arrivo alle ore 9:30 in hotel e sistemazione dei bagagli;

    Spostamento verso la vicina località Curlo, alture di Arenzano (Genova), per osservazione del passaggio dei rapaci;

    Pranzo al sacco;

    Rientro e cena;

    Proiezione serale relativa alle migrazioni dei grandi rapaci e alla fauna e alla flora del Parco del Beigua.

    Foto di Gabriella Motta. 

  • I rapaci nel parco del Beigua
  • DOMENICA 8

    Colazione e partenza per l’escursione;

    Escursione di biowatching lungo l’Alta Via dei Monti Liguri con partenza dal Rifugio di Pratorotondo e visita del Monte Rama e Monte Argentea;

    Pranzo al sacco;

    Osservazione della biodiversità dei luoghi (habitat, alberi, fiori, insetti, tracce, ecc. cioè biowatching) oltre all'avvistamento del passaggio dei rapaci migratori anche in questa giornata;

    Rientro nel pomeriggio e partenze per le proprie destinazioni.

    Foto di Gabriella Motta. 

  • Biowatching e natura
    2 giorni e 1 notte
  • 07/03/20
  • 08/03/20
  • Biowatcher

    I rapaci nel parco del Beigua Gabriella

    I rapaci nel parco del Beigua Francesco

    Agenzia Riferimento

    WWF TRAVEL 

    I rapaci nel parco del Beigua

    • Biowatching e natura
    • 2 giorni e 1 notte
  • 07/03/20
  • 08/03/20
  • Info I rapaci nel parco del Beigua

    Perchè viaggiare con noi?

    •  Per scoprire un nuovo modo di vivere la natura
    •  Per aiutare a tutelare la biodiversità dei luoghi
    • Per contribuire a un turismo locale sostenibile

    Parco del Beigua