Italia

Parco del delta del Po

Parco del delta del Po

Perché questo weekend naturalistico è speciale?

- Il periodo scelto è ottimale per osservare decine di diverse specie di uccelli in migrazione e in procinto di nidificare. - Oltre a fare birdwatching sotto la guida di Menotti Passerella, scopriremo le tecniche del biowatching cioè l'osservazione della natura a tutto campo.

Visiteremo ambienti della pianura attorno alle valli di Comacchio nel pieno della fioritura con paesaggi mozzafiato, prati punteggiati di bellissime orchidee e fiori di campo, scopriremo rare specie di farfalle e libellule, piccoli rettili e anfibi.

- Prato Pozzo, dove saremo ospitati, è un qualcosa di davvero diverso. Non è solo un agriturismo molto accogliente dove si possono gustare prodotti locali tipici ma anche un posto dove osservare la natura magari scendendo dalla camera la mattina presto prima di colazione, seguendo il sentiero natura, informarsi delle presenze faunistiche con i cartelli didattici e utilizzare i capanni e la torretta di osservazione appositamente predisposti per gli ospiti. Si tratta dell'unica azienda dell'area del parco del Po Emilia Romagna che ha accettato le proposte del Parco di attrezzare lo spazio esterno della propria struttura ricettiva allo scopo di proteggere la fauna e favorire le osservazioni naturalistiche. I biotopi che saranno visitati:

1) Salina di Comacchio Realizzata nell’800 da maestranze francesi, ha preso il posto di varie piccole saline gestite in modo autonomo in precedenza. Riserva di straordinaria importanza, vi nidificano o vi hanno nidificato: Fenicottero, Spatola, Volpoca, Cavaliere d’Italia, Avocetta, Pettegola, Gabbiano roseo, Gabbiano corallino, Sterna comune, Sterna zampenere, Beccapesci, Fraticello, Mestolone. Punto di sosta durante la migrazione per varie specie come limicoli, sterne, aironi ed anatre. La flora e fauna sono specifiche di habitat salati.

2) Foce del Bevano Strappata in anni recenti all’abusivismo con la demolizione di un vero e proprio villaggio da parte della gloriosa Forestale, è stata ripristinata alla sua straordinaria bellezza. La foce del fiume cambia il suo corso praticamente ogni anno. Tra i meandri si potranno osservare tante specie tipiche delle zone umide del Delta, una flora specifica e rara e molte specie di farfalle.

3) Penisola di Boscoforte, argine del Reno e Voltascirocco Dall’argine del fiume Reno si gode la vista sulle Valli meridionali di Comacchio e sulla Penisola di Boscoforte che vi si incunea verso nord, residuo di un allineamento dunoso che costituiva la linea di costa di epoca romana. Visuale senza pari su uno degli ambienti più selvaggi ed emblematici del Delta. L’antico meandro di Voltascirocco conserva gli aspetti di quando il fiume era libero di divagare con il suo corso. Sull’argine vi è una grande biodiversità con orchidee, farfalle, libellule, anfibi e rettili

4) Punte Alberete Unica nel Delta, questa foresta allagata conserva il fascino degli ambienti primigeni quando il Delta era selvaggio e gli alberi occupavano tutti gli ambienti disponibili lontano dagli influssi del sale marino. Una vera e propria “città” degli aironi. Ma vi sono anche spatole, ibis, cormorani e marangoni minori osservabili da un sentiero che la percorre in tutta la sua interezza.

5) Pineta di San Vitale Ricordo delle imponenti pinete che in epoca romana circondavano la città capitale di Ravenna, questa foresta di origine artificiale ci ricorda che siamo in un ambiente Mediterraneo. Non solo alberi ma zone umide e corsi d’acqua la intersecano creando habitat in cui sono presenti animali e piante sia di bosco che di palude. Un ambiente ricco di orchidee e farfalle, libellule, anfibi e rettili e uccelli.

Parco del delta del Po
  • VENERDI 12

    Appuntamento con arrivo ore 10 in Centro a Comacchio

    Visita alla cittadina

    Ore 13 pranzo libero a Comacchio

    Visita alla Salina di Comacchio ore 15 

    Ore 20 cena a Prato Pozzo

  • Parco del delta del Po
  • SABATO 13

    Ore 8.30 colazione

    Escursione Foce del Bevano ore 9.15 

    Punte Alberete, Valle Mandriole e Saline di Cervia con pranzo al sacco

    Ore 20 cena a Prato Pozzo

  • Parco del delta del Po
  • DOMENICA 14

    Ore 8.30 colazione

    Visita a Boscoforte e all’Argine del Reno ore 9.15  

    Pranzo libero

    Nel pomeriggio ritorno alle proprie destinazioni

  • Zone umide costiere
    218
    3 giorni e 2 notti

    Il trattamento in Prato Pozzo è di pensione completa con pranzo al sacco (quando previsto) incluso nel prezzo. Le visite saranno effettuate utilizzando automezzi propri aggregando, se del caso, le persone in auto semi vuote.

     - La sera verranno proiettate diapositive sul Biowatching e sui luoghi da visitare.

     

    COSTI, NUMERO PARTECIPANTI, ACCONTI E DISDETTE

     - Costo: € 225,00

    - Bambini da 4 a 11 anni: € 50,00 di sconto

    - Numero di partecipanti: minimo 8, massimo 15.

    - Caparra del 25%

    - La rinuncia è possibile fino a 15 giorni prima dell'inizio del corso. Successive accettazioni su richiesta.

     Il programma verrà attuato solo se sarà raggiunto il numero minimo di partecipanti

    Biowatcher

    Parco del delta del Po Menotti

    Agenzia Riferimento

    Agenzia di Viaggi e Turismo Limosa

    Parco del delta del Po

    • Zone umide costiere
    • 3 giorni e 2 notti
    Terminata
  • 12/05/17
  • 14/05/17
  • Parco del delta del Po